Skip to content

Vacanze

Abbiamo provato a partire venerdi mattina, ma mentre caricavamo la macchina ho avuto un nuovo episodio di paralisi temporanea a un dito della mano sinistra, il pollice, che si è chiuso a scatto e si è riaperto spontaneamente dopo tre-quattro minuti. Tutto questo, accompagnato da un dolore intenso.

Nei giorni precedenti avevo avuto ancora espisodi di crampi ai polpacci, con la presenza costante del morso alle gambe. Consulto rapido con i medici, che decidono di integrare alla terapia del dolore un altro farmaco, prescrizione del mio oncologo “vai in vacanza”.

Così, siamo partiti sabato. Viaggio ok, fatto con calma. All’arrivo, ho sbroccato: ho iniziato a pensare “adesso se mi succede qualcosa che cazzo faccio”, “chi chiamo”, “voglio tornare a casa”, “domani torniamo a Roma”. Una nottata assurda. Mia moglie mi ha parlato con calma, cercando di farmi riprendere, mi ha letteralmente cullato fino a farmi addormentare.

Poi, questa mattina, mi sono svegliato con un crampo assurdo alla gamba sinistra. Nessuno mi sa dare risposta a questo problema, ho contattato Lorenzo a Milano per un consiglio, domani dovrebbe farmi sapere. Comunque, siamo qui. Se riesco a gestirla, fino al 16, altrimenti torniamo prima.

Argomenti: Cancro.

Tags: