Skip to content

Ultime e si va in vacanza: post di saluti

Ultime cose questa mattina, prima delle vacanze: il controllo a terapia del dolore, la consegna di un regalo a un amico (una chitarra 12 corde Yamaha che non uso più e che inizia un nuovo percorso tra chi ha voglia di farla suonare), qualche acquisto obbligatorio.

Ieri è stata una giornata strana, sono stato costretto a correre a ricomprarmi tutto il necessario per stare fuori due settimane, magliette, felpe, pantaloni: dalle foto del gonfiore si può capire il motivo, sono aumentato di almeno due taglie per via del cortisone e non mi entra più niente, dalla L o M sono passato alla XXL in pochi giorni. Certo, è una cosa provvisoria, lo so, ma non mi ha fatto piacere scoprirlo. Parto in condizioni fisiche non buone ma con approvazione dei medici, quello che sto avendo fa male (i crampi improvvisi, i dolori e i gonfiori da cortisone in dose equina) ma meglio stare male in un bel posto e staccare per qualche giorno che rimanere a casa e rischiare di fare il botto.

Saremo in uno dei nostri posti abituali, dove da anni andiamo a cercare riposo, i cani con noi, come sempre. E vicino c’è un ospedale con un reparto oncologico, la nostra coperta di Linus (va detto che in dieci anni di vacanze non è mai servito).

Ho preso una Olympus EPL-1 micro quattro terzi per provarla e poi decidere se dare via la reflex (il problema del peso si fa sentire e girare con due chili di cose tra macchina e obiettivi è cosa che non posso più fare), al ritorno prenderò una decisione su cosa tenere.

Andiamo domani e torniamo il 16 luglio. Seguiranno a raffica RMNTAC e PET di controllo e – in mancanza di scossoni ulteriori – la nuova chemio che è in stand by da mesi.

Durante queste due settimane risponderò solo alle email (la trovate qui in alto a dx) e non pubblicherò niente. Ci sentiamo a metà luglio.

Alessandro

Argomenti: Cancro.

Tags: