Skip to content

Time machine: 10 marzo 2008

Meno male che conservo tutto. Questa è di marzo 2008, mandata agli amici.

Alessandro Marzi ha scritto:

> Allora, in breve:
>
> chi mi ha chiamato o scritto in questi giorni già sa, chi non sa, ecco
> come sta la mia situazione.
>
> dopo l’intervento di febbraio ho fatto un controllo che ha
> evidenziato una crescita di malattia, con metastasi sparse. Non si può
> operare, almeno non ora. Senza entrare nel merito o nel tecnico, dico
> solo che la situazione è piuttosto seria.
>
> Mi hanno fatto fare un esame particolare per vedere se potevano
> trattare la cosa con una terapia nuova, ma non è andato bene.
>
> Quindi: mercoledi appuntamento in oncologia e al più presto, immagino
> settimana prossima, inizio con la chemioterapia.
>
> Questo significa che limiterò al minimo ogni sforzo o fatica, niente
> uscite, niente computer, niente che possa stancarmi o stressarmi (il
> primo che dice “niente scopare” o “tanto non scopavi cmq” vince un
> premio… vero *******??? Ah, vale anche per le battute sui
> capelli!).
>
> Chi vuole chiamarmi può farlo quando vuole, se non posso o non voglio
> parlare stacco il telefono. Chi vuole passare da casa, magari per
> vedere dal vivo uno zombie (perchè quello diventerò, anzi, ancora più
> zombie di come sono ora… tiè ********, ti ho anticipato!), è il
> benvenuto e se non mi sento bene per vedere gli amici lo dico, quindi
> niente pippe mentali.
>
> Questo è.
>
> Io non mollo, ma questo lo sapete. I duri cominciano a giocare.
>
> Alessandro

Argomenti: Cancro.

Tags: