Skip to content

Ritorni

Tornato al lavoro oggi dopo mesi di assenza. Non è andata male, anche se è stato faticoso: il Roma-Ostia, gli autobus, i pezzi a piedi; non sono ancora in forma, tengo ma ancora mi ci vorrà tempo. Ma la cosa più brutta è stato doversi affacciare nella stanza di Enrico sapendo che lui non ci sarà più, accendere il suo iMac per copiare i dati, pensare a come sarà l’ufficio domani, tra un mese o un anno. E’ brutto da dire ma la vita deve andare avanti anche se a volte vorrei davvero fermarla.

Argomenti: Cancro.

Tags: