Skip to content

Non è giusto

Ecco, tutto è programmato: a Milano hanno fatto la loro parte, come sempre, e il 15 settembre sarò da loro, mentre a Roma il mio amico radiologo ha organizzato tutto per la parte cerebrale. Poi si incroceranno i dati, l’oncologo parlerà con il chirurgo toracico che parlerà con il radiochirurgo. E vedremo se strapperemo altri tre mesi a questa malattia di merda. Me ne andrò in montagna una settimana prima, a cercare di raggiungere l’impossibile obiettivo di non pensarci, sapendo che comunque mi riposerò e questo male non farà.

Nel frattempo, silenzio. Silenzio perchè è tale la rabbia, è tale l’incazzatura che preferisco stare zitto.

Argomenti: Cancro.

Tags: ,